Chi siamo

Si può Fare Onlus è una cooperativa sociale con sede a Cagliari.

Si Può Fare Onlus viene costituita nel 2011 e nasce dall’esperienza della Cooperativa Sociale Sicomoro Onlus, con la quale condivide finalità e obiettivi e in particolare:

– rendere possibile il superamento dei limiti individuali e sociali incentivando le pari opportunità, per costruire una società più giusta, equa e dignitosa;
– proporre innovazione attraverso azioni sperimentali capaci di attivare sviluppo e quindi cambiamento sociale;
– lavorare per la persona, la famiglia e la comunità che la circonda.

E’ impegnata nella gestione di progetti di inclusione socio lavorativa di persone in condizioni di svantaggio.

In un’ottica di collaborazione locale, mirata a ampliare approcci e modalità di intervento, la Cooperativa Si Può Fare Onlus ha promosso la collaborazione con alcune professionalità operanti nel territorio locale cagliaritano ed isolano, riconosciute significative rispetto alla tematica che il progetto Sguardi Familiari ha scelto di esplorare.

In particolar modo si è creata una sinergia con l’associazione di promozione sociale L’Eptacordio, che opera dal 1998 sul territorio sardo, attraverso la fusione di diverse forme e linguaggi artistici.

Dal 2007 in particolare tutte le azioni de L’Eptacordio si sono aperte all’uso delle arti, non solo in ambito puramente artistico, ma anche in campo sociale ponendo tra le sue finalità quella di favorire l’utilizzo dell’arte e della cultura nell’ambito della promozione sociale.

 

Sono nati così reportage fotografici a carattere sociale, eventi pubblici su tematiche rilevanti presentate attraverso performance e mostre, progetti e campagne di sensibilizzazione pubblica.

Inoltre la collaborazione con l’associazione L’Eptacordio trova una sua evoluzione anche nella scelta della principale tematica sviluppata dal progetto Sguardi familiari: l’esplorazione del contesto “famiglia” in un’ottica di confronto interculturale e abbattimento degli stereotipi, attraverso l’uso dello strumento fotografico. Difatti l’associazione da anni porta avanti una ricca produzione di progetti psico-fotografici sul tema della maternità, e più in generale della genitorialità, portando alla ribalta tematiche del vivere quotidiano nel ruolo genitoriale . Dal 2016 è inoltre promotore di una progettualità territoriale interessante, Il Club dei Genitori, che nasce per il benessere e sostegno della genitorialità attraverso arte, cultura, formazione, iniziative sociali e diffusione di servizi sul territorio.

Referenti principali per il progetto Sguardi familiari sono la dott.ssa Gisella Congia, psicologa, fotografa psicosociale e operatrice esperta sui temi della genitorialità e Laura Farneti, antropooga e responsabile del PhotoStudio Lepomme.

 

Vuoi saperne di più sul progetto? Contattaci subito